BRESCIA EST - VALLI DEL MARMO - ALTO NAVIGLIO - VALTENESI - VALTROMPIA - FORESTA ALTO GARDA OCCIDENTALE - OLTRE CONFINE

Prossima gara in programma: CORRIDA DI NUVOLENTO

Per informazioni, iscrizioni alla gara e risultati cliccare sul volantino

CORRIDA DI NUVOLENTO

  • daniel run by chiara (ordine di arrivo)

    Come che andata? è andata più che bene. Esatto, è andata bene e grazie ai VOLONTARI, che stamane si sono sobbarcati di fare il giro con la farina in spalla e di andare a rimarcare dove che necessario di rimarcare. Questi sono stati Roberto Zucchini e Pierangelo Dossi. Mentre a a fare da movieri a le deviazioni Facchini Pietro e Federico Paterlini, sul campo gara la coppia inossidabile, la coppia regina a sbrigare fase iscrizioni, ordine di arrivo, premiazioni a categoria, e premi a sorteggio, dove in photo le due regine del campo gara, la Andreina Dolfini e la Milena Quetti Esatto, il sottoscritto stamane poco e niente e anzi, alle prese con l’inconveniente de la macchinetta fotografica, questo che l’album photo non può essere impreziosito più di tanto e da dire grazie a Pierangelo e a Roberto. Detto questo, il tal forte atleta che per primo a iscriversi, poi sul campo gara che nessuno lo ha visto. Detto questo, un ordine di arrivo lungo 46 nominativi, quando capita ci mettiamo sempre la firma qui al torneo. A proposito di firma, a firmare la pagina de l’albo d’oro di questa edizione de la gara DANIEL RUN by CHIARA, sono stati ALESSANDRO MIOLI & ELISA BATTISTONI, la quale, che se non vado errato, la Elisa fa due su due. Ma però la contentezza è stata anche di vedere sul campo gara diversi della NON Competitiva, questo che diciamo GRAZIE a: (Luca Zanetti, Valeria Micheli, Francesco Losio, Luciana Galuppini, Roberto Galeri, Castigliano Bosis, Antonio Cattani, Giuseppe Turri Zanoni, Sara Schiavone con il suo amico quattrozampe, Stefano Somensi, Alvaro Paletti, Andrea Gavioli, Maria Fioretti, Marzia Franceschini, Nency Bardini, Sergio Ferraresi, Paolo Cavenaghi) Ecco, adesso, man mano, vado a pubblicare quel che aveva valenza questa gara e a iniziare da l’ordine di arrivo con relativo punteggio.

    35’32”
    Mioli Alessandro 1 (94) 
    15
    -1
    5
    190
    36’13”
    Bertoldi Luca. 96 (1) 
    14
    -2
    5
    170
    37’56”
    Moratto Fiore 75 (5) 
    15
    -1
    5
    190
    38’06”
    Regazzi Fabio 94 (1) 
    13
    -3
    5
    150
    38’53”
    Rossi “lupo” Marco 66 (7)
    15
    -1
    5
    190
    39’06”
    Piazza Viviano 73 (5) 
    14
    -2
    3
    150
    40’40”
    Rossi Massimo 74 (5) 
    13
    -3
    3
    130
    40’54”
    Bassetto Stefano 76 (5)
    12
    -4
    3
    110
    42’21”
    Mineni Mattia 92 (2) 
    15
    -1
    3
    170
    42’43”
    Battistoni Elisa 81 (4)
    15
    -1
    3
    170
    43’30”
    Sigurtà Marco 80 (4)
    15
    -1
    2
    160
    43’25”
    Roberti Maria Grazia 66 (7) 
    15
    -1
    2
    160
    43’26”
    Marzoli Maurizio 67 (7)
    14
    -2
    2
    140
    44’14”
    Fontanella Ferdinando 68 (6) 
    15
    -1
    2
    160
    44’30”
    Giugno Alessio 62 (8) 
    15
    -1
    2
    160
    44’41”
    Podavini Andrea 96 (1)
    12
    -4
    1
    90
    44’43”
    Pasinelli Nicola 85 (3)
    15
    -1
    1
    150
    44’45”
    Porta Marco 68 (6)
    14
    -2
    1
    130
    45’42”
    Zola Oscar 75 (5) 
    11
    -5
    1
    70
    46’00”
    Garda Elena 77 (5)
    15
    -1
    1
    150
    47’00”
    Gualdi Roberto 64 (7)
    13
    -3
     
    100
    47’01”
    Buffoli Luca 86 (3)
    14
    -2
     
    120
    47’36”
    Chini Silvio 63 (7) 
    12
    -4
     
    80
    47’55”
    Apolone Elena 69 (6) 
    15
    -1
     
    140
    48’25”
    Saottini Bresciani Annamaria 64 (7) 
    14
    -2
     
    120
    48’32”
    Regazzi Domenico 55 (9) 
    15
    -1
     
    140
    49’56”
    Filippini Paolo 70 (6) 
    13
    -3
     
    100
    50’19”
    Savani Stefano 68 (6)
    12
    -4
     
    80
    50’33”
    Marini Pietro 62 (8) 
    14
    -2
     
    120
    50’40”
    Papetti Daniela 65 (7) 
    13
    -3
     
    100
    51’14”
    Lorenzoni Maria 57 (9) 
    15
    -1
     
    140
    51’42”
    Cioli Bruno 58 (8)
    13
    -3
     
    100
    53’05”
    Maggi Sergio 56 (9) 
    14
    -2
     
    120
    53’34”
    Zanini Pierangelo 66 (7)
    11
    -5
     
    60
    53’17”
    Mazzotti Angelo 60 (8)
    12
    -4
     
    80
    54’00”
    Zanardelli Enrico 64 (7)
    10
    -6
     
    40
    54’00”
    Pelucchi Gianluigi 57 (9) 
    13
    -3
     
    100
    54’27”
    Angeli Mauro 60 (8) 
    11
    -5
     
    60
    54’28”
    Piccinelli Cesare 73 (5) 
    10
    -6
     
    40
    54’51”
    Saleri Manuela 86 (3)
    15
    -1
     
    140
    59’52”
    Manenti Isabella 79 (4)
    14
    -2
     
    120
    59’58”
    Patrini Italo 55 (9)
    12
    -4
     
    80
    1h07’06”
    Zanoli Giovanni 67 (7)
    9
    -7
     
    20
    1h07’40”
    Gerardini Roberto 67 (7) 
    9
    -7
     
    20
    1h08’54”
    Mesia Soffici Tania 71 (6)
    14
    -2
     
    120
    1h12’22”
    Cioli Alice 95 (1 ) 
    15
    -1
     
    140

    La gara era valevole anche di CAMPIONATO HYBRID RUN, che segue è l’aggiornamento

    Vediamo invece come che saremo messi. anzi, chi ancora se la giocano per un posto al banchetto de la FESTA SOCIALE ANNUALE, e tutto quel che gli va dietro

    La gara era valevole anche di COMBINATA FORREST GUMP SELECTION, e di seguito l’aggiornamento

    Segue aggiornamento COMBINATA VALTENESI & RUNNING VISTA LAGO. Anche in questa situazione premiati i dieci migliori punteggi, esatto, chi a tenere botta 50pt media gara


  • daniel run by chiara (ultimo aggiornamento)

    Un po’ in ritardo con l’aggiornamento, questo per via che stato a segnare il giro. Questo anche se domani una mano a tracciare e segnare il giro ci starà anche Roberto Zucchini, esatto, meglio che mi sono portato avanti un po’, esatto, si sa mai. Roberto, in pratica, partiamo prima e poi una volta che arrivati li al Belvedere tu ti fermi a direzionare i partecipanti, esatto, nel senso che li al residence meno che si segna meglio è. Dopo, come era stato anche a la Val Salena con Sergio Maggi, una volta che tu sul posto, spero di arrivare prima dei partecipanti a quadrivio di Soffaino, esatto, in modo di avere possibilità di fare due volte scatti photo. La macchinetta è ancora quella da ripresa frontale, da fissare in fronte quella che da la possibilità di fare video quando in sella a mountain bike e a fare i sentieri del bosco, esatto, quella di Maurizio e anche a questa volta ci starà data sbagliata. Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è a1.jpgEcco che in photo il passaggio in andata 1, e dopo una volta che passati tutti taglio giù di un centinaio di metri e per fare scatti photo in direzione de l’arrivo, postazione 2. Questo in linea teorica, perchè poi la realtà chi lo sa? chi lo sa che come diventerà? Detto del giro, ecco per quanto riguarda le premiazioni, le solite, gli articoli della sexy cinesina, che sono articoli che sul mercato si possono trovare a 15€ cad, esatto, la tuta sportiva per gli uomini + 3 paia di calze, mentre per le donne il completo canotta + leggins.Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è a2.jpg Per quanto riguarda i premi a sorteggio, metteremo oltre a le solite due tute sportive, anche quattro costumi da bagno, due modelli per tipologia, e poi vediamo, magari il borsello sportivo e ancora tre paia di calze da lavoro, quelle a grammatura pesante. Ecco anche dei premi siete a conoscenza, se da altre gare pensate che vi offrono di più, esatto, fate bene a andare di la. Andare di la per i premi, ma di sicuro non per il giro, questo è il giro più bello che la Chiara mi ha fatto conoscere in tutti questi anni, dopo non so se a altre gare oltre ai premi che di sicuro di la più belli, però per quanto riguarda la bellezza del giro, difficile fare e tracciare giro più bello del nostro di domani. La scelta è solo che vostra. ALOHA (mauro)


  • torneo podistico

    Ecco che l’andazzo sta andando meglio di come che andato a lo scorso anno, dove che lo scorso anno è stato un bel anno. E se due più due fa quattro, se riusciamo a tenere botta con l’andazzo come che stato fino ad adesso, non possiamo che godere, dopo è anche vero che quando qualcuno a godere qualcun’altro a rodersi. Ma detto questo, che le parole non servono a un …zzo, (ispirata da Guccini … non ho mai detto che a canzoni si possan far rivoluzioni, non ho mai detto che a canzoni si possa far poesia … e il sottoscritto è più che consapevole che con le sbrodolate non si aumenta la partecipazione a le gare del torneo, esatto, al limite le sbrodolate allontanano dal campo gara i partecipanti) Ecco che il grafico è più chiaro e lampante di mille parole sparate a …zzzata.Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è PARTENZA-14-LUGLIO.jpg A breve, a brevissimo ci starà cambio di pettorale numero gara. Che altro dire, che quella di domenica, la gara nata da una felice ispirazione di Chiara, che è anche l’ultima di gara domenicale. BILIARDO-v.63- FILOTTO IMPOSTATOEsatto, che dopo e per 1 mese o poco più, in programma un filotto di gare serali. Ecco che una novità, a iniziare con la prossima gara serale, la novità saranno anche i numeri di pettorale gara, che più disimbrini dei precedenti, ma per una gara la carta che usata dovrebbe tenere per 1h di sudore o di pioggia, almeno lo spero. Dove che anche il pettorale stato cambiato di misure, cambiato in un formato rimpicciolito e cambiato anche il colore di fondo dove che stampato il numero. Con questa soluzione, se va bene, abbiamo anche contenuto di tre volte il costo di numero pettorale gara, il che non è male. In pratica oltre al materiale, che adesso meglio compostabile anche cambiato il colore di fondo, diventato di color verde al posto di color blu. Dove i tre colori sono Verde/Bianco/Rosso, non vi ricordano niente questi tre colori?Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è edda-6.jpgEcco, magari de la gara DANIEL RUN by CHIARA vado a sbrodolare più in dettaglio a l’ultimo aggiornamento, dopo che stamane vado da la cinesina, anzi, da la sexy cinesina, (che almeno a quella gli sono simpatico? più che simpatico? Esatto, fin tanto che gli faremo beccare palanche gli sarò sempre più che simpatico) e magari a l’ultimo aggiornamento di sabato e per quel che riguarda la gara DANIEL RUN by CHIARA vado a sbrodolare in dettaglio anche della natura dei premi che ci stanno sul piatto di portata premiazioni. Intanto visto che sbrodolato del nuovo numero e che farà debutto a la prima serale che verrà, intanto beccatevi la photo del layout di tal numero. ALOHA (mauro) Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è TORNEO-NUMERO-GARA-VERDE.jpg


  • daniel run by chiara

    Il giro di domenica ricalca per metà il giro de la prima edizione del giro PANORAMICO VALTENESI TRAIL di anno 2018, quello che a quel anno, e sotto la pioggerella, metà del giro che stato tracciato dal sottoscritto con il Gion e la Chiara, mentre l’altra metà del giro rispecchia quella che stata brillante ideazione de la Chiara. Ecco di come il satellite, da l’alto dei suoi occhi bionici digitali ha visto il giro. Il giro è semplice e facile da fare, una goduria per chi gli piace di correre fuori da l’asfalto e dal traffico, esatto, non per niente siamo nei boschi de la Valtenesi, boschi addomesticati e privi di difficoltà, esatto, morfologia e natura del terreno completamente diversa dai boschi delle Valli del Marmo. Anche per via di dislivello anche questo è trascurabile, nel senso che, chi uso a correre in città, per dire, è più impegnativo salire su in Castello di Brescia, che arrivare al belvedere, da dove ci sta posto che dove si vede il lago. Che poi i posti dove che si vede il lago a li vicino sono due, uno è il Belvedere, li dove ci sta il famoso residence Panorama e il secondo posto dove il Gion andava alla posta di caccia, che poco distante da dove ci stanno questi cartelli. Dopo, panorama o non panorama, ma quando mai che i competitivi e le competitive si fermano a bearsi del panorama circostante. Esatto, per i competitivi e le competitive, che lo dice la parola, è naturale che per loro, per i competitivi e le competitive conta la competizione e conta molto di più delle bellezze del posto. La sana competizione aiuta a migliorarsi - AdoleScienza Magazine(che poi ne l’immaginario collettivo del running di Brescia e provincia le gare del torneo hanno preso nomea di gare troppo competitive, che per andare in premiazione c’è anche da allenarsi con impegno e durante tutta la settimana. Alla tipa che mi vede a una gara, viene li e mi saluta, pensavo che partiva prima come sempre partita prima a le gare del torneo e a le ultime tre volte che aveva partecipato a tutte e tre le volte non aveva fatto il giro giusto, esatto, a partire ancora a ore 8 subito dopo che iscritta, esatto, dopo non si può pretendere che tutto segnato quando si è anche previsto in tal posto di posizionare il volontario. A il volontario a essere sul posto a ore 8,30, per il volontario che non è pagato, a fare favore di essere li sul posto a ore 8,30 è già chiedergli un grosso sacrificio, se da pensare che dopo deve star li ancora per quasi due ore. Ma niente questo, la tipa, che a le gare del torneo sempre da non competitiva a partire a ore 8, ecco che a tal gara a aspettare la partenza ufficiale e a gareggiare col numero gara della competitiva, esatto, non è questione di due pesi due misure, lei mi fa, sai mauro, qua è una delle poche volte che posso gareggiare da competitiva e senza fare brutta figura, mentre a le tue gare vanno tutti forte e specie le donne della mia categoria. Se da una parte la nomea di gare troppo competitive può essere un limite, da l’altra faccia de la medaglia è anche un vanto, nel senso che anche i runners e le runners più forti di Brescia e provincia ritengono le gare del torneo di buon livello qualità come partecipanti al via, esatto, un ottimo allenamento in previsione di gare più importanti, esatto, un ottimo test per valutare la propria condizione atletica. Adesso voglio vedere la tipa se caso mai dovesse ancora partecipare a una gara del torneo quel che fa, se ancora a partire prima, 1 ora prima dal via ufficiale e tirando fuori la scusa che deve ritornare a casa presto) Cascate Nardis - WikipediaMa a ritornare sul fatto che i competitivi e le competitive il panorama è l’ultima cosa a che badano, quando che il sottoscritto in gara e faceva giro di boa li alle Cascate Nardis, mica mi fermavo a guardare le cascate, da li si iniziava la discesa e giù a rotta di collo fino a la vetreria? o la segheria? (che non si intende un locale dove si riuniscono chi con gingillo a praticare tal movimento del falegname con la propria mano o con la mano di compiacente fanciulla) e sai quanti che ne recuperavo de la mia categoria. Esatto, un conto è la competizione e altro conto è l’importante è partecipare. Esatto, il famoso detto l’importante è partecipare, dove il sottoscritto a aggiungere: partecipare si, ma per tentare di andare a premio però, forse che questo tiene lontano atleti e atlete che se non vanno a premio, e visto che non premiati pensano di aver fatto brutta figura? e piuttosto che rischiare di non andare a premio piuttosto non partecipano? Che poi non è vero del tutto nemmeno questo, dove che quasi sempre al torneo premiati anche chi arrivano dietro, specie se donne. Esatto, dal detto come arrivare tra gli ultimi e beccare premio a lo stesso. Se dici questo le donne si offendono, esatto, già stata questa lamentela, mentre gli uomini ci fanno sopra una risata, come quando gli dico a l’amico Sergio: comoda, arrivare ultimo di categoria e però essere premiato a lo stesso e lui ci fa sopra una risata e risponde, la colpa è degli altri che non hanno partecipato, io non ho rubato nulla, il premio era in palio, a me o a un altro il premio non restava al banco. Chi non è stato mai beccato da questo virus della competizione sicuro che farà difficile a comprendere quel che si intende. Ma dicevo di dislivello, di altimetria, ecco che, allora buttate un occhio al profilo altimetrico rilevato da l’occhio del satellite spione, da l’occhio guardone. La gara vale anche di COMBINATA VALTENESI & VISTA LAGO, Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è h1.jpgche buttate un occhio a vedere se il vostro nominativo presente tra chi che hanno superato il turno. Superare il turno vuol anche dire come minimo 50pt media gara. Italy - Castrezzone di Muscoline (BS) Panorama residence | Mapio.netE in photo come che si ha modo di vedere il lago li al Belvedere. Dopo la gara quella di domenica è valevole anche di COMBINATA FORREST GUMP SELECTION e da non trascurare il campionato individuale dove domenica gara che assegna 15” di abbuono e che vengono buoni alla finale del CAMPIONATO HYBRID RUN, dove che di seguito la situazione de le due classifiche e dove che al momento,Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è fo14-luglio-1-3.jpgQuesta immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è fo14-luglio-2-4.jpg nel maschile nel CAMPIONATO HYBRID RUN a giocarsela due dei più bei fiori a l’occhiello del torneo, dove quando che la finale gara secca, mai dire mai, esatto, a la finale possono gareggiare tutti, dove chi hanno dote secondi di abbuono è di logica che, più tanti secondi sotto il materasso e da tirare fuori al momento buono, di logica che più tanti ne hai messi via, più tanto vantaggio godrai. Per la situazione del femminile è tutto più incerto, incerto nel senso buono, non pensiamo male. A dire di godrai e hybrid e lasciatemi dire e senza nessuno e specie nessuna che si offenda, tanto cafone sono, e cafone inguaribile rimango, ma forse meglio di no, sai a quanti che sono stati cresciuti col paraocchi del 2+2=4 e non riescono a comprendere che si può fare 4 anche con altro modo. Chi col paraocchi, esatto, non hanno granchè di visuale.  Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è h2.jpg(non ci scandalizziamo di un occhio bionico digitale che ci controlla dal cielo e ci scandalizziamo de la scelta di due persone che si vogliono bene? ma dove siamo arrivati? di la ti controllano i tuoi movimenti e però tutti se ne fregano, mentre la scelta di due persone hybrid che non fanno male alcuno, che non limitano le scelte a gli altri, che non obbligano gli altri a fare quel che hanno fatto loro, questo invece fa scalpore? Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è c1-1.jpgSai a quanto ci hanno tettato dentro le riviste scandalistiche con il matrimonio della Caster, vincitrice de la medaglia oro femminile a le Olimpiadi e diventata il marito de la bella e affascinante e sexy sua moglie, esatto, questione di paraocchi? Lo stesso paraocchi che usano i runners e le runners di Brescia e provincia a guardare le gare del torneo? esatto, non riesco a capire l’ostracismo che i runners e le runners di Brescia e provincia riservano a le gare del torneo, allora è di logica che limitato è il sottoscritto?) Detto questo, a vincere maglia e titolo hybrid run chi sarà a godere di più? chi di specialità di sentiero o chi di specialità di strada, chi tra atleta di montagna o di pianura a prevalere? Questo che devo al più presto di trovare un giro che rispecchia questa situazione, 50% sentiero e montagna e l’altro 50% asfalto e pianura e siamo già a metà anno e non ho ancora trovato quel che spero di trovare. ALOHA (mauro)


  • daniel run by chiara

    Ecco che questa gara, gara che avevo promesso a la Chiara, che non era stata a tracciare il giro e per niente. Questo è anche un riconoscere a la Chiara la sua predisposizione a aiutare chi che sono a organizzare corse podistiche. Esatto, non è da adesso, certo, adesso non è più la coppia di organizzatori che tanto hanno fatto divertire i podisti di Brescia e provincia. Beh, ritornare indietro, fare rewind con la mente, ve le ricordate le serali che la Chiara e Giovanni, Giovanni Castagna RIP, che in photo noi tre quando che stati a tracciare il giro de la prima edizione de la gara di domenica. quando che loro due, la Chiara e Gion di quando organizzavano e allestivano la gara in Piazza del Comune di Prevalle, vi ricordate? Ma ancora a anni prima, a quando portava dei regali, sue creazioni artistiche, che donava a alcuni organizzatori e specie a organizzatrice, vi ricordate. Vi ricordate a più di venti anni fa a quando dava una mano anche a Salvetti e a la gara di S.Eufemia, vi ricordate? I tempi dove che la Chiara aveva messo in piedi una sua squadra podistica, DANIEL TEAM, dove oltre a lei le punte: Paolo Tomasoni, Gianfranco Cometti, Valentino Nodari, Fabio Salvetti, Remo Franzoni. Esatto, erano altri tempi, tempi dove che Chiara non solo infaticabile organizzatrice, ma anche valida atleta di grande caratura. Carissime, e carissime atlete ve lo dico e senza offesa, voi la vedete adesso a coricchiare, ma ai tempi, la Chiara, in gara aveva velocità di crociera di 3’40” a km, ditemi voi chi adesso di donne in grado di viaggiare a quei ritmi e per 8/10km. (esatto, ci sono atleti che forti atleti nel passato e che poi col passar degli anni, l’usura dei anni, sono calati vistosamente. Esatto, non si tratta solo di allenamento e muscolatura e infortuni vari, che la Chiara c’è stato un periodo de la sua vita che ha dovuto attraversare anche una situazione famigliare, che doveva seguire il suo marito ne la fase progressiva de la sua malattia, chi non ha provato, è anche da capire che non riesce a comprendere) Dicevo, atleti che rimangono di buon livello di caratura e anche col passar degli anni, che il loro fisico e il loro organismo cambia di poco, e mentre altri che anche per questioni di genetica e metabolismo vanno incontro a un regresso atletico. Qualcosa il sottoscritto ne sa? esatto, basta vedere quel che diventato mio figlio Maurizio, da passare tra i più forti runner di Brescia e provincia a passare meno atletico di un tapascione, che vi ricordo già solo una quindicina di anni fa a far registrare le migliori performance gara del settore amatoriale di categoria de la Lombardia, in pista delle specialità 1500mt / 3000mt / 5000mt, tutto documentato da sito ufficiale Fidal, e quando sei il più forte de la Lombardia vuol dire che probabile che tra i più forti settore amatori di categoria di tutta Italia. Ma niente questo, Maurizio e Chiara mi fanno venire alla mente un altra situazione. Ebbene, il venerdi sera la Chiara e il Gion, Giovanni Castagna RIP, che in photo, loro due allestiscono la loro decima edizione, il decennale de la corsa serale di Prevalle, a una serale premiazioni così dopo non si sono più viste. Ebbene, premio speciale al 1° del settore amatori, un bel telefonino, ai tempi di quando non lo si chiamava smartphone. Ebbene, Maurizio in gara aveva fatto terzo posto assoluto e dietro solo a due atleti di Brescia, che tra i più forti del momento, se non vado errato Tosi e Sopini, dietro si, ma solo a qualche metro, non pensate a minuti. Ebbene, viene li la Chiara è mi fa, ma tuo figlio, come mai che non ha il numero gara? scusa mauro, ma tuo figlio ha sempre gareggiato col numero gara e stasera che ci stava premio speciale per il primo de la categoria amatori ha gareggiato senza numero, che lascia perdere il telefonino, che già quello sono più di 100€, ma hai visto gli zaini pieni di prodotti? e la Chiara prosegue, proprio non capisco la scelta che ha fatto tuo figlio a questa gara, spero solo che non ha qualcosa con me e con Gion. Cioè, gareggi senza numero e mi vai a fare terzo posto assoluto e arrivato dietro a pochi metri da i due più forti runner di Brescia? e proprio quando ci sta la gara più premiata? mauro, ma come si fa a capire la scelta di tuo figlio? beh, contento lui contenti tutti. (a proposito di più forti runner di Brescia e provincia, per domenica ci sta già chi iscritto, chi che è stato il runner che più mi ha impressionato a lo scorso anno. Che chi erano in gara non erano delle pippe, che tra i più forti del torneo, ebbene, chi già iscritto domenica, a questi forti del torneo gli aveva dato un distacco che non ti dico) Ma ritorno a noi e al senso e al motivo de la gara di domenica. Ebbene, vi ricordate a la gara del Giro Lago Lucone, a quella gara la Chiara aveva perso tre settimane per trovare un bel giro e con cura anche a segnarlo. Poi, il sottoscritto, il giorno de la gara a stravolgere tal giro tracciato de la Chiara, certo non è che il sottoscritto si era comportato bene nei suoi confronti. Però un motivo e se può essere di scusa, che il sentiero de la Chiara, sentiero troppo bello per tagliare un pezzo, questo che al sabato quando sono stato a tracciare il giro su i due piedi m’è venuta l’ispirazione di fare un giro e dove attore principale il sentiero de la Chiara, esatto, dare al sentiero il suo risalto, dare a la Chiara maggior visibilità al suo sentiero.Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è chiara-2.jpg Che pochi conoscono questi sentieri e questa parte del territorio a come lo conosceva bene il Gion e come che lo conosce la Chiara, dove spesso e volentieri loro due a allenarsi venivano in questi posti, a un tiro di schioppo da casa loro. Che poi, il posto dove che facciamo campo gara è proprio e merito de la Chiara, lei che conosce la signora, la moglie di Luca e ci aveva fatto diversi anni fa anche di presentarci e di accennargli de la corsa podistica. A proposito, un saluto a Luca e a Mauro, i due fratelli titolari del posto. Ecco, per via di altro impegno a sbrodolare del giro e magari ancora de la Chiara continua domani. ALOHA (mauro)


  • sarace trail de cocc (report stringato)

    SPETTACOLARE & MERAVIGLIOSA & STUPENDA GARA situazione bellissima quella che chi sul campo gara, che abbiamo vissuto a questa mattina. Gran bella gente, gran belle atlete e gran bei atleti, che accorsi in tanti e tante e per divertirsi, divertirsi con un bel giro di montagna, che anche se un po’ impegnativo, un gran bel giro. Dove la SARACE il sottoscritto la posiziona non solo sul podio de le più belle gare di quest’anno, ma come che si respirava bella atmosfera sul campo gara stamattina, questa SARACE 5^ edizione, la metto sul podio de le gare più belle di questi 11 anni di vita del torneo. In primis, se fantastica mattinata, in primis di dire GRAZIE a voi PARTECIPANTI, specie a le donne, che credo record partecipazione stagionale per quanto riguarda il settore femminile. Una ubriacatura di visione di belle donne, che bel modo di lustrarsi la vista, che adesso l’appuntamento da ottica … lo rimandiamo ai prossimi mesi. La gara nel segno di fam. BOTTARELLI, che in photo (non guardate la data, che memory card di più di dieci anni fa, e anche le photo del album sono venute fuori a random. Ecco che magari da l’ordine di arrivo vi rendete meglio l’idea di come che andata la gara) dove che oltre al 1° posto assoluto Davide e dove il resto de la famiglia Bottarelli tutti a fare 1° posto de la loro categoria. Detto questo ecco chi sono stati a firmare l’albo d’oro di questa quinta edizione de la SARACE TRAIL DE COCC: Davide Bottarelli & Monica Baccanelli, che in photo i due winner de la gara. Dove la Monica era da un bel po’ che non la vedevo sul campo gara del torneo, che però, quando al via a una gara del torneo, esatto, ha il vizio di Davide Bottarelli, che anche la Monica il vizio quello di prendere la penna e di firmare la pagina de la gara dove che è al via. Il tempo è inferiore a il tempo finale de le passate edizioni, esatto, la miglioria che stata apportata al giro, oltre che renderlo più bello, lo ha reso più scorrevole e un po’ più corto. Già che sono in vena di photo, e che comunque basta andare su 44 SCATTI e cliccare su la gara, e ce ne stanno tante di photo, magari anche qualche photo che ritrae anche voi. Dicevo, per via de le photo mi va di pubblicare il podio femminile, dove mai mi sarei aspettato una crescita di caratura e in così breve tempo de la Anna Fantinelli, che ha fatto registrare il secondo posto, e dove al terzo posto una delle atlete fiore a l’occhiello del torneo, esatto, terzo posto per la Elena Apolone. Detto del podio femminile, adesso è per forza di cose di pubblicare la photo anche del podio maschile dove che 1° posto Davide Bottarelli / 2° posto Andrea Bottarelli / 3° posto Luca Bertoldi, che se i due fratelli Bottarelli non è una novità, quel che detto prima de la Anna, vale anche per Luca Bertoldi, dove in 1 solo anno un salto di qualità che non ti dico. Infine e chiudo così la sbrodolata, nel senso che per via di altro impegno ho poco tempo a disposizione per godere ne lo sbrodolare. Ecco che però, tutto bello, tutto di qua, tutto di la, ma senza le due persone in compagnia dei due winner, senza l’Enrico e la Andreina, non solo la bella mattina non sarebbe stata, ma senza l’Enrico e la Andreina non sarebbe nemmeno nata la SARACE TRAIL DE COCC. Dove la photo che segue ritrae i due organizzatori Enrico & Andreina coi due winner.

    Ecco quel che più gradito ai partecipanti, esatto, ecco l’ordine d’arrivo e con relativo punteggio di tappa

              pt. tappa
    38’35”
    Bottarelli Davide 97 (1)
    15
    -1
    5
    190
    39’55”
    Bottarelli Andrea 87 (3)
    15
    -1
    5
    190
    42’50”
    Bertoldi Luca. 96 (1) 
    14
    -2
    5
    170
    43’17”
    Morandini Ricky 69 (6) 
    15
    -1
    5
    190
    43’41”
    Belleri Davide 98 (1) 
    13
    -3
    5
    150
    44’12”
    Bertocchi Ritchie 73 (5) 
    15
    -1
    3
    170
    44’40”
    Moratto Fiore 75 (5) 
    14
    -2
    3
    150
    44’55”
    Poli Riccardo 02 (1)
    12
    -4
    3
    110
    45’02”
    Mazzoleni Ivan 71 (6)
    14
    -2
    3
    150
    46’20”
    Pesenti Cristian 74 (5)
    13
    -3
    3
    130
    46’56”
    Regazzi Fabio 94 (1) 
    11
    -5
    2
    80
    49’08”
    Peli Matteo 07 (1)
    10
    -6
    2
    60
    49’38”
    Becchetti Cristian 83 (3) 
    15
    -1
    2
    160
    50’03”
    Piazza Viviano 73 (5) 
    12
    -4
    2
    100
    50’20”
    Foschetti Marco 76 (5)
    11
    -5
    2
    80
    50’35”
    Fontanella Ferdinando 68 (6) 
    13
    -3
    1
    110
    50’42”
    Sigurtà Marco 80 (4)
    15
    -1
    1
    150
    51’31”
    Malinverni Alberto 76 (5)
    10
    -6
    1
    50
    51’49”
    Bottarelli Giorgio 60 (8)
    15
    -1
    1
    150
    51’49”
    Pasotti Cristian 78 (4)
    14
    -2
    1
    130
    53’13”
    Zucchini Roberto 63 (7) 
    15
    -1
     
    140
    53’54”
    Rossi Massimo 74 (5) 
    9
    -7
     
    20
    54’00”
    Peli Andrea 76 (5) 
    9
    -7
     
    20
    54’14”
    Baccanelli Monica 75 (5)
    15
    -1
     
    140
    54’20”
    Tosi Andrea 86 (3)
    14
    -2
     
    120
    54’30”
    Marzoli Maurizio 67 (7)
    14
    -2
     
    120
    55’02”
    Franzoni Gianluca 72 (6)
    12
    -4
     
    120
    56’20”
    Oduro Emmanuel 86 (3)
    13
    -3
     
    100
    56’50”
    Fantinelli Anna 72 (6) 
    15
    -1
     
    140
    57’05”
    Bellomi Antonio 66 (7)
    13
    -3
     
    100
    57’20”
    Fenotti Gianfranco 77 (5) 
    9
    -7
     
    20
    57’32”
    Alghisi Mario 65 (7) 
    12
    -4
     
    80
    57’40”
    Cavagnini Adriano 69 (6)
    11
    -5
     
    60
    58’25”
    Boldini Andrea 10 (1)
    9
    -7
     
    20
    58’31”
    Bianchini Fabrizio 69 (6)
    10
    -6
     
    40
    58’48”
    Apolone Elena 69 (6) 
    14
    -2
     
    120
    59’00”
    Ghidini Luca 87 (3)
    12
    -4
     
    80
    59’08”
    Podavini Andrea 96 (1)
    9
    -7
     
    20
    59’09”
    Finanzini Manuel 82 (4) 
    13
    -3
     
    100
    59’23”
    Gricini Eleonora 61 (8)
    15
    -1
     
    140
    59’30”
    Scarale Alessandro 77 (5) 
    9
    -7
     
    20
    1h00’00”
    Dall’Ara Vanessa 76 (5) 
    14
    -2
     
    120
    1h00’00”
    Cotali Ivan 76 (5) 
    9
    -7
     
    20
    1h00’10”
    Saottini Bresciani Annamaria 64 (7) 
    15
    -1
     
    140
    1h00’13”
    Rocca Nicola 68 (6)
    9
    -7
     
    20
    1h00’22”
    Regazzi Domenico 55 (9) 
    15
    -1
     
    140
    1h00’38”
    Piubeni Enrico 64 (7)
    11
    -5
     
    60
    1h00’40”
    Mazzotti Angelo 60 (8)
    14
    -2
     
    120
    1h0050”
    Negrisoli Anna 62 (8) 
    14
    -2
     
    120
    1h01’11”
    Milini Gabriele 98 (1)
    9
    -7
     
    20
    1h01’30”
    Locatelli Simone 73 (6)
    9
    -7
     
    20
    1h02’59”
    Pellegrini Gianluigi 58 (8)
    13
    -3
     
    100
    1h04’07”
    Marini Pietro 62 (8) 
    12
    -4
     
    80
    1h04’48”
    Boglioni Marino 65 (7)
    10
    -6
     
    40
    1h04’52”
    Caramatti Giovanni 67 (7)
    9
    -7
     
    20
    1h06’12”
    Mazzini Ilaria 92 (2) 
    15
    -1
     
    140
    1h07’06”
    Olivetti Alberto 80 (4) 
    12
    -4
     
    80
    1h07’07”
    Anni Dario 68 (6) 
    9
    -7
     
    20
    1h08’13”
    Molinari Fabio 65 (7) 
    9
    -7
     
    20
    1h10’10”
    Pelucchi Gianluigi 57 (9) 
    14
    -2
     
    120
    1h10’35”
    Marazzone Giuliana 64 (7) 
    14
    -2
     
    120
    1h12’09”
    Mariotti Elvira 68 (6)
    13
    -3
     
    100
    1h12’42”
    Salogni Vincenzo 83 (3)
    11
    -5
     
    60
    1h12’54”
    Montini Mario 58 (8)
    11
    -5
     
    60
    1h13’30”
    Molinari Monica 64 (7) 
    13
    -3
     
    100
    1h15’56”
    Segalini Andrea 75 (5) 
    9
    -7
     
    20
    1h20’33”
    Rolfi Daniela 84 (3)
    15
    -1
     
    140
    1h21’11”
    Fontana Marcella 68 (6)
    12
    -4
     
    80
    1h24’31”
    Burlotti Alberto 49 (9)
    13
    -3
     
    100
    1h33’00”
    Magnoni Luisa 80 (4)
    15
    -1
     
    140
    1h37’03”
    Labemano Laura 82 (4)
    14
    -2
     
    120
    1h43’06”
    Morelli Giuliano 53 (9)
    12
    -4
     
    120
     
    NON COMPETITIVA
           
     
    Viglia Loredana
           
     
    Maestroli Loredana
           
     
    Giuffardi Mana
           
     
    Giuffardi Michela
           
     
    Invernizzi Terzilla
           
     
    Galuppini Luciana
           
     
    Agostini Silvia
           
     
    Prati Elisabetta
           
     
    Zucca Jessica
           
     
    Losio Francesco
           
     
    Duina Vittorio
           
     
    Mineni Edoardo
           
     
    Co’ Erik
           
     
    Tognazzi Luca
           
     
    Svanera Massimo
           

    Ecco che segue l’aggiornamento de la COMBINATA FORREST GUMP SELECTION. Dove che lampante e chiaro che i premi li beccano solo a chi che ha voluto giocare e a fine anno sai che a portare a casa più tanto non saranno gli atleti quelli che più forti. Nel senso, becchi più tanto a giocare in campionato di calcio serie A Italy o becchi più tanto a giocare in campionato di calcio magari in America o in Arabia? datevela voi la risposta

    Segue l’aggiornamento de la COMBINATA TRA PIETRA & BOSCO. La sbrodolata non cambia di una virgola, sai a quanti che ce ne stavano di nominativi più forti di chi che arriveranno alla finale. E mi riferisco non solo al mancato servizio, ma anche a la mancata preiscrizione. Esatto, sono d’accordo con voi, non è la sportina in più o in meno a cambiare la caratura di un atleta.

    Segue l’aggiornamento de la COMBINATA TRAIL & EMOTION, anche qui pochi i nominativi a tenere botta coi 50pt media gara. E pensare che bastava fare solo che 1 servizio volontario a gara e che valeva 200pt e a tutte le combinate, non solo a una combinata a tutte le combinate. Due sono le cose, o non si è capito il gioco o proprio frega niente di niente beccare qualche premio a fine anno. Il sottoscritto pensa che più probabile la seconda ipotesi, esatto, non è il premio o più premi e nemmeno dieci premi in più a fine anno sono a darti la motivazione di un allenamento quotidiano e per non calare di forma e caratura atletica.

    Che segue è la situazione di quei venti nominativi a dove gli sarà omaggiata la festa sociale annuale. Festa dove premieremo anche le combinate e i giochi che ancora da finire di premiare.

    Ecco che infine, l’ultimo aggiornamento di giornata, quel che sta sotto al materasso (dote secondi di abbuono che valevoli li alla finale la prima domenica di ottobre a Lumezzane, a la tana Dei Lupi Di Lumezzane, dove Antonio e Cristian si stanno già a mettere a l’opera e per farci divertire tutti quanti, far divertire tutti i lupi di montagna, chissà se si potrà dire anche di far divertire le lupe? sono tempi di crisi di genere, sai che non lo so se nessuna si offende a dire lupe) de gli atleti e de le atlete che ce la metteranno tutta e per indossare la maglia di CAMPIONE CORSA IN MONTAGNA del torneo, dove che appiccicata alla maglia la busta che pesante 50€. Da la tabella riassuntiva si vede che Fiore stamattina aveva 5minuti di vantaggio su Davide, se fosse stato a stamattina, a Fiore 5minuti di abbuono non gli sarebbero bastati per beccare il titolo e quel che gli va dietro, nel senso che, Davide ha chiuso la gara con sei minuti di vantaggio. Ho voluto rimarcare questo, e nel bene e nel male, nel senso che se li a la finale di Lumezzane, si tiene computo anche dei secondi di abbuono, e alla fin fine, solo la matematica ci darà chi risultato il campione. Spero che tutto chiaro.